Unicatt presso YoRoom
Aprile 12, 2019 0

Sociologia, lezioni di strada

L’Università si apre alla città con le passeggiate etnografiche: sono occasioni per toccare con mano le questioni “calde” nell’agenda sociologica a partire da come sviluppare la socialità di prossimità in contesti di solitudine e di individualismo

Tratto da CattolicaNews (09.04.2019)

Lezioni aperte agli studenti dell’Università Cattolica ma anche i cittadini che vogliono approfittare della possibilità di fare una esperienza universitaria. Sono le passeggiate etnografiche per i quartieri della città di Milano proposte dal corso di Sociologia dei fenomeni collettivi della laurea magistrale Politiche europee e internazionali della facoltà di Scienze politiche e sociali.

«Percorsi come questi ci ricordano che l’università non è tanto una parentesi, una tappa nella vita di alcuni, ma è molto di più» spiega la professoressa Cristina Pasqualini, docente del corso e coordinatrice dell’Osservatorio sulle social street. «È una casa in cui la luce è sempre accesa e la porta è sempre aperta. L’università è un luogo accogliente, in cui le relazioni sono calde. È un luogo vivo, che sente e vibra all’unisono con la città che la ospita».

Per questo motivo i temi del corso sono le questioni “calde” nell’agenda sociologica, che qui vengono affrontate con un approccio critico, interdisciplinare e costruttivo. Per esempio: come si può sviluppare la socialità di prossimità in una città come Milano, in cui solitudine, individualismo e diffidenza sembrano essere le parole chiave di questo nostro tempo? Che aiuto ci possono dare la Rete e il digitale? 

La prima passeggiata si è svolta il 9 aprile nel quartiere Isola di Milano, visitando il giardino condiviso Isola Pepe Verde, lo spazio di coworking YoRoom e la Biblioteca degli Alberi. Lunedì 29 aprile, si parlerà di accoglienza, ospitando in aula il progetto “Food and Colors”, con la testimonianza di rifugiati siriani che lavorano nella ristorazione a Milano.

La seconda passeggiata etnografica nel quartiere Navigli, con la collaborazione della social street di San Gottardo-Meda-Montegani, è in programma martedì 30 aprile, ore 10.45-12.30.

Lunedì 6 maggio, ore 9.30-10.30, di nuovo in aula per parlare di odio in Rete, con la testimonianza del giornalista e docente Stefano Pasta, autore del libro “Razzismi 2.0”.

La terza passeggiata etnografica si terrà martedì 7 maggio, ore 10.45-12.30 nel quartiere NoLo (Nord Loreto), con la collaborazione di NoLo Social District e GiraNoLo.

Grazie a Cristina Pasqualini che, ancora una volta, ha coinvolto YoRoom in questa bellissima iniziativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Copyrights © FirstFloor srl - P.IVA 09307480963 - Privacy Policy
Powered by Piacca.com
X